Crea sito

M&S accelera la trasformazione della food supply chain con un nuovo CE.DI.

thesupplychain by Retailtrend.it (13 agosto 2020) – Nell’ottica di trasformazione di Marks & Spencer (M&S), ci sono una serie di obiettivi strategici, focalizzati sul risultato economico: cioè quello di riportare il brand ad una crescita redditizia sostenibile.

Ai risultati ottenuti attraverso Prelims nel mese di maggio, M&S ha avviato il suo programma Never the Same Again, che è stato progettato proprio per utilizzare le lezioni che la crisi Covid-19 ci ha impartito e prendere spunto per dare un’accelerata, in modo radicale e con ritmo, al proprio piano ambizioso di trasformazione.

E proprio nell’ambito del programma “Never the Same Again”,  M&S ha annunciato ieri, che aprirà una nuova piattaforma logistica nazionale per ottimizzare la food supply chain, a Milton Keynes, una città nel sud est dell’Inghilterra (Buckingamshire a nord est di Londra). Un centro distributivo, che amplierà la capacità di promuovere miglioramenti nel rapporto con la propria rete di vendita e i clienti, nonchè accelerare ulteriormente la modernizzazione della supply chain end-to-end e creare occupazione sul territorio (sono previsti 360 nuovi posti di lavoro).

L’avvio della struttura è previsto entro il prossimo mese di settembre. Il nuovo impianto logistico, avrà una superficie complessiva di 33.909 metri quadrati e sarà gestito da XPO Logistics. Fornirà prodotti M&S Food alle regioni del sud dell’Inghilterra e aumenterà la capacità di prodotto a marchio, fino al +60%, garantendo così che i clienti possano accedere ad una gamma di assortimento più ampia e migliore.

Sbloccare il valore nella propria food supply chain è una parte fondamentale nel piano di trasformazione di M&S Food e proprio in occasione della presentazione dei risultati di esercizio a maggio, la società si è impegnata a risolvere tutti quei problemi di lunga durata in materia di approvvigionamento dei prodotti e ridurre gli sprechi, per aumentare i miglioramenti nei confronti del cliente.

Del resto, M&S, aveva già iniziato ad ottimizzare la propria supply chain, attraverso il programma Vangarde, mirato a ridurre gli sprechi e migliorare l’esperienza di acquisto dei propri clienti, attraverso processi di conservazione nei punti di vendita e una migliore allocazione e conteggio delle scorte. Implementato in 93 negozi della catena, il programma ha messo in evidenza, più produttività, generando minor rifiuti e maggiori vendite, dettate da una migliore esperienza di acquisto da parte del consumatore inglese e negozi in grado di riuscire a servire più clienti di prima.

Il nuovo centro di distribuzione di Milton Keynes, permetterà a M&S Food di aggiungere ai miglioramenti apportati dal programma Vangarde, una maggiore efficienza di servizio, creando tutta una serie di ulteriori capacità per tutte le categorie di prodotto, attualmente in crescita ed offrire una gamma di assortimento più ampia, per coprire le esigenze di una spesa settimanale completa: prodotti per la cura persona, per la casa e un maggior numero di referenze food, per la cottura al forno e beverage (vini compresi).

“Il nostro nuovo centro di distribuzione – ha dichiarato Stuart Machin, M&S Food MD – è una grande notizia per la città di Milton Keynes, rappresenta un grande passo per M&S, svelando il valore della nostra food supply chain e sostenendo i nostri futuri piani di crescita. Molte delle abitudini di acquisto dei nostri clienti sono cambiate negli ultimi mesi e il nostro nuovo CE.DI. ci permetterà di rispondere in modo più rapido e flessibile alla domanda dei clienti, garantendo una maggiore disponibilità dei prodotti e migliorando significativamente il servizio che forniamo”.

XPO Logistics, inizierà a breve il reclutamento nell’area locale, di circa 360 candidati per i nuovi ruoli da ricoprire per le operazioni di magazzino e inventario.